Ecco le recensioni di libri, cd, DVD e altri prodotti consigliati da IoManager!


Acquistando on line da IoManager su
Il giardino dei libri 
sosterrai questo sito. Puoi cliccare sul logo qua sopra e scegliere il libro che desideri o sugli altri link presenti in queste pagine per accedere ai libri recensiti.
GRAZIE per il tuo contributo. 
 
Approfitta delle promozioni in corso:
 


L'One Minute Manager
Kenneth Blanchard - Spencer Johnson
Sperling Kupfer Editori
Acquista on line

Scaldiamo i motori....
Tutto cominciò dalla lettura di questo libro...

Ero a Roma per visitare alcuni clienti "critici". Gli incontri non erano andati bene, l'ultimo in particolare era stato particolarmente pesante. Avevo addirittura perso l'aereo che doveva riportarmi a Milano. Dovetti rimanere a dormire a Roma. Il giorno seguente, in attesa dell'imbarco, decisi di fare un giro nella libreria dell'aeroporto. L'umore era sotto i piedi ma avevo voglia di reagire. Fra gli scaffali intravidi un libretto. Copertina rigida, formato tascabile, poco più di 100 pagine. L'One Minute Manager.
Più produttività più profitti più benessere. Per gestire un'azienda, una casa, una famiglia...FUNZIONA!
Niente male come premessa!
Sull'ultima di copertina poche semplici parole: La gente soddisfatta di sé produce buoni risultati.
Intrigante! Era proprio quello che volevo, essere più soddisfatto di me. "Sì, lo compro!"
E così, d'un fiato, iniziai a leggere la storia del giovanotto che voleva diventare manager e del One Minute Manager che gli insegnava, o meglio gli faceva sperimentare, i principi del One Minute Manager. Eccoli:
Delega e autonomia: investi sulle persone, facendo emergere il potenziale vincente presente in ognuna di loro.
Scrivi e condividi gli obiettivi, stabilisci i comportamenti, verifica il lavoro, adegua il comportamento.
Focus e sintesi: tutto in un minuto o giù di lì.
Verifica dei risultati: sulla base di parametri condivisi e stabiliti in anticipo.
Riconoscimento e incoraggiamento: dispensa "lodi da un minuto", quando "sorprendi" qualcuno a fare qualcosa di giusto.
Responsabilità: dispensa "sgridate da un minuto" quando "sorprendi" qualcuno a fare qualcosa di sbagliato. Devono essere tempestive, specifiche, senza dimenticare un sincero incoraggiamento finale.

Al mio arrivo a Milano stavo già leggendo l'ultima pagina. Rimasi profondamente colpito e ispirato dal quel testo, anche se, in verità, stavo cercando qualcosa che mi aiutasse nella gestione di me stesso mentre quel testo era più concentrato sulla gestione degli altri.


Il decollo.
...stavo avvicinandomi a ciò che cercavo...

Ero stato così colpito e ispirato dal'One Minute Manager che ne parlai con un mio collega. Anche lui l'aveva letto. Mi riferì che aveva trovato più efficacie, perché denso di consigli pratici, un altro testo:

Eat That FROG!
Brian Tracy
BK Berrett-Koehler Publishers Inc. San Francisco


Di sicuro era qualcosa di diverso.
Il sottotitolo recitava: 21 modi efficaci per fermare l'abitudine a procrastinare e fare di più in meno tempo.
> Questo libro era più specifico e diretto a sviluppare una particolare competenza.
Il mio collega aveva ragione. Il libro conteneva effettivamente 21 consigli pratici molto efficaci per gestire meglio il proprio tempo.

Edizione italiana (io ho letto quella inglese):
Non fare lo struzzo!
L'arte di non rimandare la soluzione dei problemi per essere più efficienti 

Brian Tracy
Sperling Kupfer
Acquista on line 
(chissà perché il titolo è stato tradotto così quando è altrettanto efficacie la traduzione letterale: "Ingoia il rospo!"?)


Leggendo questo libro ho imparato:

  • quanto sia importate aver ben chiaro cosa si vuole l'efficacia delle liste delle cose da fare
  • come gestire le liste
  • l'importanza del focus sulle cose veramente importanti, che spesso sono proprio quelle che facciamo meno volentieri, le nostre "rane da ingoiare"
  • quanto sia fondamentale finire ciò che si inizia prima di passare a qualcos'altro
  • e molto altro ancora...
Lo stile decisamente convincente e motivante di Brian Tracy ha contribuito notevolmente a migliorare la mia efficienza e la capacità di disciplinare me stesso. Ho ridotto drasticamente la mia tendenza naturale a procrastinare i compiti più pesanti, che poi sono spesso quelli più importanti per il successo.
Nel libro ho trovato molti altri titoli di libri, CD, video di Brian e l'indirizzo del suo sito web. http://www.briantracy.com.
Sono iscritto alle newsletter di Brian che rappresentano una delle mie principali fonti di ispirazione.


L'atterraggio.
...finalmente sono atterrato alla meta ambita.

Le newsletter di Brian Tracy ogni tanto suggerivano l'iscrizione ad altre mailing list. E così di mail in mail ho cominciato ha sentir parlare di Anthony Robbins, spesso descritto come il motivatore numero uno, il guru della crescita e del cambiamento.
Perciò ho deciso di acquistare:

Come ottenere il meglio da sé e dagli altri
Anthony Robbins
Bompiani
Acquista on line


Niente da dire, il titolo sembrava promettere proprio quello che stavo cercando, consigli pratici ed efficaci per cambiare in meglio, per crescere come persona e professionalmente.
Il sottotitolo non era da meno: Il manuale del successo nella vita e nel lavoro.
La quarta di copertina riportava fra l'altro: Anthony Robbins fornisce in questo libro un insieme di strumenti pratici tali da rendere l'individuo capace di iniziative concrete nonostante eventuali paure; e la capacità di fare tutto ciò che occorre per avere successo è un potere quanto mai concreto.
Anche se ero un scettico verso quei libri il cui titolo inizia con "Come ottenere..." questa volta sembrava proprio che avessi trovato il libro giusto.
E così fu. Adesso posso dire che questo libro mi ha aiutato molto. Mi ha aiutato a controllare le emozioni, a capire l'importanza del portamento e della fisiologia in rapporto agli stati d'animo, l'importanza delle credenze su noi stessi e le nostre capacità, dell'interpretazione positiva di ciò che ci accade, del dialogo interno, di fissare degli obiettivi, di individuare una strategia ed metterla in pratica con la giusta flessibilità, della persistenza e della ripetizione, dell'ispirarsi a modelli reali e di imitarli, dell'essere generosi, e potrei continuare ancora per molto nell'elenco.
Non ho ancora citato le tecniche di PNL (programmazione neuro linguistica) di cui pure il libro è pregno e che sono chiaramente illustrate nel testo. Devo dire che mi sono accostato con scetticismo e cautela (non mi fido proprio di niente!) alla PNL. La tesi di fondo mi pareva convincente, anzi direi che la condividevo in pieno. La realtà non può essere trattata come un dato assoluto, non è la stessa per tutti perché ognuno la interpreta secondo le proprie esperienze, attraverso il filtro dei propri sensi. Ognuno disegna a suo modo la mappa con cui legge il territorio comune, per dirla con una metafora (d'autore) frequentemente citata. Figurarsi, per me, che fin da ragazzo ho amato Pirandello e ne ho condiviso le tesi, tutto ciò era quasi banale. Mi convinceva anche l'affermazione che il cervello impara a reagire in un certo modo agli stimoli e che così come ha imparato una volta gli può essere insegnato a rispondere allo stesso stimolo in modo diverso, più produttivo. Alcune tecniche mi sembravano difficili da adottare e eccessivamente "bizzarre" per i miei gusti. Mi parevano pratiche da "strizzacervelli" stravaganti. Oggi sono ancora convinto che sia difficile mettere in pratica alcune pratiche di PNL, ma ho verificato che provandoci, con tanta pratica e esperienza, spesso se ne raccolgono i frutti.
Alcune tecniche hanno funzionato fin dalla prima volta che le ho adottate, anche quando l'ho fatto giusto per provare e con scetticismo (ci risiamo!).
Ad esempio l'ancoraggio, ossia l'associazione di uno stato d'animo positivo ad un gesto, ad esempio lo stringere forte il pugno, su di me ha funzionato all'istante. Solo dopo questo "miracolo" mi sono reso conto di quante associazioni erano già attecchite incosapevolmente nella mia mente. Più ci pensavo e più ...puff, puff... emergeva la consapevolezza di come le mie reazioni erano associate a qualche preciso evento, parola, immagine, suono.
Altre pratiche invece mi riescono ancora difficili da adottare e con me sembrano non essere efficaci. Saranno le mie convinzioni a bloccarle? Col tempo forse...
In fondo è naturale che tutto non si adatti tutti. Ognuno è più portato per certe cose e certe cose funzionano più con qualcuno e meno con altri. L'importante è provare, verificare e trovare ciò che più ci aiuta a migliorare.


Come si diventa il venditore numero uno
Hans Christian Altmann
TEA
Acquista on line libri sulle vendite
Impariamo qualcosa sulle vendite....
e non solo...

Sì, infatti questo libro è incentrato sulle tecniche di vendita, ma non solo, tratta anche di personalità di successo, di come modificare il proprio stato d'animo e quello del cliente per predisporlo all'acquisto, della fiducia in se stessi, dell'anticipazione e prefigurazione del successo come strategia per raggiungerlo, del focus sugli obiettivi e di come instaurare buone relazioni. Naturalmente non mancano i temi specifici dei manuali di vendita: la gestione delle obiezioni, la conclusione l'affare, l'individuazione delle caratteristiche uniche del prodotto o del servizio, la scoperta dei bisogni dei clienti e delle modalità con le quali questi possono essere soddisfatti dall'offerta.

Il sottotitolo recita "Come acquistare carisma, entusiasmare i clienti e far esplodere i propri guadagni" e la quarta di copertina: "L'autore insegna alcune semplici, ma infallibili strategie per presentare nel modo migliore se stessi e il proprio prodotto, al fine di rendere più sempre più proficuo e redditizio il rapporto con i clienti; superare i propri (momentanei) limiti; scoprire nuove e strordinarie possibilità di successo ; aumentare il proprio volume d'affari anche del 300 per cento; approfittare dei cambiamenti avvenuti nel mondo degli affari, grazie alla globalizzazione, l'informatizzazione e Internet. Un libro indispensabile per il venditore di oggi!"

Consiglio il libro non solo a chi che voglia diventare venditore di successo o voglia migliorare ulteriormente le proprie tecniche di vendita, ma anche a chi voglia sviluppare la propria personalità, la fiducia in se stesso, le relazioni con gli altri. Leggendo "Come si diventa il venditore numero uno" ho ritrovato non pochi punti di contatto con quanto avevo appreso dal libro di Anthony Robbins, e questo mi ha aiutato a ripassare e a assorbire meglio quei concetti. Non c'è niente di meglio, per imparare, che riscoprire in contesti nuovi e diversi concetti appena appresi. E proprio per questo il mio consiglio è leggere, leggere, leggere, riflettere, associare al proprio vissuto quanto appreso e soprattutto...agire!


 ...e a proposito di autostima ecco quale è stata la mia lettura successiva.

Great Little Book On
The Gift Of Self-Confidence
Brian Tracy
Carrer Press
Acquista on line libri sull'autostima
Acquista on line libri di Brian Tracy
 E' uno di quei "libri" che raccolgono pensieri, pillole di saggezza su un certo argomento. Quando lo ho ordinato on line pensavo fosse un "vero" libro, un manualetto. Adesso so che tutti i testi il cui titolo inizia con "Il piccolo (grande) libro della..." sono concepiti così, una raccolta di pensieri, sentenze su un certo argomento. Leggendolo ho imparato ad apprezzare i vantaggi di questo genere di libri. A differenza dei manuali dove ti viene spiegato tutto, questi testi ti costringono a riflettere. E' come leggere un aforisma, una metafora. Ogni singola frase ti fa riflettere, la colleghi alla tua esperienza, tira fuori ciò che è già dentro di te, ciò già sai, ma che ha bisogno di un esca per poter essere ripescato dal tuo subconscio. Ogni frase sembra scritta apposta per te. Un libro di frasi ispiratrici, di piccoli consigli , che motivano a conquistare la confidenza in se stessi.  E' un concentrato della saggezza di Brian Tracy.

Ecco la traduzione della copertina. "Questo libro aiuta a liberarti di quelle insicurezze che impediscono il raggiungimento dei traguardi, del successo, della felicità. Le parole di Brian Tracy ti ispirano a credere in te stesso e a prendere controllo della tua vita.

Brian Tracy, autore di best seller quali Maximum Achievement e molti altri libri, è uno dei più noti esperti di pensiero motivazionale del mondo.

Think and Grow Rich
Pensa e arricchisci te stesso
Napoleon Hill
Gribaudi

Acquista on line il libro con audiocassetta "Pensa e arricchisci te stesso" di Napoleon Hill
Acquista on line libri di Napoleon Hill

Pensa e arricchisci te stesso - Napoleon HillLeggendo le newsletter e i libri di Brian Tracy ho trovato più volte citazioni di Napoleon Hill. Nelle bibliografie dei libri motivazionali non è infrequente imbattersi nel testo "Think e Grow Rich" ("Pensa e arricchisci te stesso"). E'un classico che non può mancare nella biblioteca del successo.

Il testo, del 1938, è il capostipite di tutti i libri sul tema del pensiero positivo e del successo. Nonostante sia passato ben oltre mezzo secolo dalla prima edizione molti dei concetti espressi da Hill si ritrovano ancora oggi nei saggi sulla ricchezza, il successo e il "positive thinking". Mi azzarderei ad asserire addirittura che è possibile rintracciare in "Think and Grow Rich" alcuni dei concetti proclamati dalla Programmazione Neuro Linguistica, nata a metà degli anni '70 e oggi tanto citata. Alcuni esempi: il potere della visualizzazione ossia dell'anticipazione con la nostra immaginazione di uno stato desiderato; la possibilità di condizionare la propria mente fissandosi su un determinato obiettivo così da filtrare e "attrarre" le opportunità, il potere della ripetizione.

In questo libro capitolo, dopo capitolo, Hill svela la sua formula per ottenere il successo: desiderare ardentemente qualcosa, avere fede e fiducia nel risultato positivo nonostante e i possibili fallimenti, la visualizzazione del successo attraverso la quale suggestionare il proprio subconscio per agevolare e percepire tutte opportunità (eventi, persone, risorse) per raggiungere il risultato desiderato. E ancora, l'importanza delle informazioni e delle conoscenze specifiche nel settore di interesse, l'utilizzo dell'immaginazione per trovare soluzioni e crearsi opportunità, l'importanza di formulare un piano per trasformare il desiderio in azione, il potere delle decisioni per dominare la tentazione a procrastinare, la determinazione quale elemento necessario per reagire ai fallimenti, l'importanza delle relazioni, nessuno può farcela da solo, nessuno può avere tutte le conoscenze necessarie perciò è fondamentale saper tessere una rete di relazioni fra individui che condividono lo stesso obiettivo e che contribuiscono, mettendo in sinergia le menti, al risultato positivo. Infine si sottolinea l'importanza di vincere le paure che impediscono ai più di ottenere risultati.

Il testo è oggi di pubblico dominio e può essere scaricato gratuitamente (in inglese) da http://www.milliondollarbookshelf.com. Ho trovato anche trovato alcuni brani in italiano tratti dal testosul tema della persistenza sul sito http://www.amcoaching.com/. Clicca qui per andare direttamente alla pagina sulla persistenza.

Ecco la recensione della versione italiana edita da Gribaudi (anche in versione con audiocassetta):

"La filosofia del successo di Napoleon Hill ha influenzato la vita, le carriere e la felicità di moltissime persone, più di quanto abbia fatto qualsiasi altra opera motivazionale. Con il libro e l'audio cassetta sarà più facile imprimere il segreto del successo vero e duraturo nella nostra mente."

A mio parere libro è un un classico che non può mancare nella tua collezione di libri sul successo. Se devo proprio trovare un punto debole, lo individuo in aluni tratti dove, con lo scopo di suggestionare le menti al raggiungimento del risultato secondo la sua filosofia, Hill arriva a sfiorare l'esoterico, il che non rientra nei miei canoni. Preferisco di gran lunga le argomentazioni logiche a quelle suggestive, ma questo è una mia predilezione, del tutto personale.

...e infatti, nonostante ciò, ho deciso di acquistare

La Chiave Principale della Ricchezza
Napoleon Hill
Gribaudi

Acquista on line il libro "La Chiave Principale della Ricchezza" di Napoleon Hill
Acquista on line libri di Napoleon Hill

La chiave principale della ricchezza - Napoleon HillLo definirei una sorta di edizione riorganizzata e rivista di "Pensa e arricchisci te stesso". Vi si ritrovano, moltissimi stralci di "Pensa e arricchisci te stesso". Cambia la sequenza degli argomenti, con qualche spunto nuovo.

In copertina si legge: "Preparare la mente ad accogliere le 12 ricchezza della vita".

In quarta di copertina: "La chiave della ricchezza apre: la porta della salute fisica la porta dell'amore e dei sentimenti veri la porta dell'amicizia"

"La chiave della ricchezza svela: il metodo per superare ogni avversità, fallimento, delusione, sconfitta... le tecniche per controllare la mente, per gestire le proprie emozioni e ragionare in modo produttivo. Questi sono solo alcuni dei vantaggi offerti da questo libro per giungere direttamente al successo personale basato sulla formula vincente di Andrew Carnegie e sperimentato dall'autore stesso."

"Napoleon Hill è uno dei primi e più grandi scrittori motivazionali, ispiratore di Og Mandino e ideatore dell'Atteggiamento Mentale Positivo; metodo che ha aiutato milioni di persone a realizzarsi. I suoi principi sono utili in ogni occasione della vita quotidiana, nel lavoro nelle relazioni interpersonali. La chiave principale della ricchezza ci aprirà le porte di un nuovo, magnifico universo!"


Come trattare gli altri e farseli amici
Dale Carnegie
Bompiani

Acquista on line il libro
Acquista on line libri di Dale Carnegie

La chiave principale della ricchezza - Napoleon HillAncor prima che Napoleon Hill scrivesse "Think and Grow Rich" in america un'altra personalità stava emergendo nell'ambito del "self help".

Si tratta di Dale Carnegie. Il primo a proporre corsi (già dal 1912) sulle relazioni con gli altri, la comunicazione e la leadership.

Anche in questo caso, nonostante siano trascorsi così tanti anni, i suoi principi sono sempre attuali. Si scopre come in fondo, in fondo, ancora oggi libri, corsi, seminari, ripropongono, più o meno riadattati, i principi di Dale Carnegie.

Di Dale Carnegie ho letto il classico. Il best seller del 1936 "Come trattare gli altri e farseli amici".

Non l'ho letto solo perché è un classico, l'ho letto sopratutto perché volevo veramente migliorare nelle relazioni con gli altri. Serviva a me e alla mia attività professionale.

E in effetti mi ha migliorato e mi ha veramente aiutato nella mia attività. E' un libro che consiglio caldamente a chi si trova nella mia stessa situazione.

Ed ecco i 30 principi contenuti nel libro:

Diventare una persona più socievole:

1. Non criticate, non condannate, non recriminate.
2. Siate prodighi di apprezzamenti onesti e sinceri.
3. Suscitate negli altri un desiderio intenso di fare ciò che proponete.
4. Interessatevi sinceramente agli altri.
5. Sorridete.
6. Ricordate che per una persona, in qualsiasi lingua, il suo nome è il suono più dolce e più importante che esista.
7. Siate buoni ascoltatori. Incoraggiate gli altri a parlare di se stessi.
8. Parlate di ciò che interessa agli altri.
9. Fate sentire importanti gli altri - e fatelo sinceramente.


Convincere il prossimo a condividere le vostre opinioni:


10. Il miglior modo per avere la meglio in una discussione è evitarla.
11. Rispettate le opinioni altrui. Non dite mai “Lei ha torto!”.
12. Se avete sbagliato, ammettetelo velocemente ed energicamente.
13. Cominciate sempre in modo amichevole.
14. Fate in modo che gli altri siano indotti a rispondere “si” fin dal principio.
15. Lascia che l’altra persona parli per la maggior parte del tempo.
16. Lascia che l’altra persona pensi che quell’idea sia sua.
17. Cerca onestamente di vedere le cose dal punto di vista degli altri.
18. Accogliete con simpatia le idee e i desideri degli altri.
19. Fate appello alle motivazioni più nobili.
20. Dimostrate le vostre idee in modo spettacolare. Colpite la vista e l’immaginazione. 21. Lanciate una sfida

Essere un leader:


22. Cominciate sempre con elogi e apprezzamenti sinceri. 23.Richiamate l’attenzione sugli errori altrui in modo indiretto.
24. Parlate dei vostri errori prima di sottolineare quelli degli altri.
25. Fate domande invece di impartire ordini diretti.
26. Fate in modo che gli altri salvino la faccia.
27. Elogiate il più piccolo progresso e ogni singolo miglioramento. Fate apprezzamenti di cuore.
28. Date agli altri l’impressione che abbiano una reputazione da difendere.
29. Incoraggiate. Fate in modo che gli errori sembrino facili da correggere.
30. Fate in modo che l’altra persona sia felice di fare ciò che avete proposto.

L'enunciazione "secca" di questi principi non rende merito alla miniera d'oro che si nasconde sotto la loro superficie.

Potete farvi un'idea più precisa del loro valore registrandovi sul sito http://www.dalecarnegie.it/ e leggendo l'articolo che tratta dei primi 9 principi .

Ti ricordi l'inizio di questa storia? Come è nato il mio interesse per le tematiche del cambiamento, della crescita?

Tutto è iniziato dall'incontro con una serie di clienti "critici", un'esperienza professionale dalla quale ero uscito poco soddisfatto di me stesso. Bene, dopo aver letto "Come trattare gli altri e farseli amici" il confronto con i clienti "critici" è cambiato totalmente. Mi sono trovato nuovamente, più volte, ad affrontare quella situazione con risultati straordinari. Il mio rapporto con i clienti è cambiato , è diventato più produttivo. Tutto questo anche grazie all'applicazione dei principi di Dale Carnegie! Non è straordinario? Per questo ti consiglio vivamente la lettura di questo e degli altri utilissimi capolavori di Dale Carnegie.

Più leggo, più mi rendo conto che i principi fondamentali che vengono proposti e che consentono di essere soddisfatti di se stessi e di vivere felicemente sono sempre gli stessi.

Non importa se sono stati formulati all'inizio del secolo o qualche mese fa, se derivano dalla cultura occidentale o orientale, non ci sono differenze di età, paese di origine, religione. Coloro che ricercano la via del miglioramento e della felicità arrivano agli stessi risultati.

E la conferma viene anche da questo libro:

L'Arte della felicità sul lavoro
Dalai Lama con Howard C. Cutler
Saggi Mondadori

Acquista on line il libro
Acquista on line libri del Dalai Lama

L'Arte della felicità sul LavoroQuesto libro spiega come la felicità, una volta soddisfatti i tuoi bisogni di base, dipenda dal tuo stato mentale. Può essere raggiunta con l'addestramento sistematico del cuore e della mente, dando nuova forma ad atteggiamenti e aspettative. In sostanza la chiave della felicità è nelle tue mani.

 

Come trasformare l'insoddisfazione sul lavoro

Ciò che puoi fare subito per sconfiggere l'insoddisfazione è cambiare atteggiamento, reinterpretare, trasformare il modo in cui reagisci rispetto a ciò che ti accade e ciò che devi fare.

Il fattore umano

Leggendo questo libro scoprirai come coltivando buoni rapporti, aumentando la tua disponibilità, gentilezza, onestà, sincerità fai del bene agli altri, ma soprattutto fai del bene a te, al tuo stato d’animo, alla tua autostima.

Fare soldi

Questo libro ti insegna a dare il giusto valore ai soldi ma soprattutto a rivalutare il tempo per te stesso, per i tuoi cari, per i tuoi amici.

Noia e stimoli

Quale è il segreto per ridurre la noia e accrescere gli stimoli? Leggi il libro e scoprirai come riflettendo in una prospettiva più ampia e sullo scopo ultimo del tuo lavoro puoi ottenere questo risultato, senza scordare che puoi trarre soddisfazione e appagamento anche da fonti diverse dal lavoro.

Lavoro, carriera e vocazione

L'atteggiamento verso il lavoro può essere fonte di delusioni e insoddisfazioni o può trasformare la tua attività nella tua vocazione. Come? Ecco alcuni consigli che trovi nel libro: cogli il significato più ampio della tua attività,  riconosci l'effetto positivo del tuo lavoro sugli altri, pensa a come contribuisci con la tua attività al benessere della gente.

Autocomprensione

Il libro ti spiega come una scarsa consapevolezza di sé rappresenti un pericolo e un ostacolo alla tua felicità. L'autocomprensione aiuta a resistere alla critiche e a non dipendere eccessivamente dall'approvazione altrui.

Lavoro e identità

Chi perde il lavoro spesso perde la propria identità. Come si fa a sfuggire da questo pericolo? Il libro ti insegna a  convivere con l'incertezza della realtà lavorativa di oggi e ad assumere un atteggiamento positivo, concentrandosi sulle opportunità e sulle sfide. Occorre espandere la propria immagine per non confinarla all'attività lavorativa.

Il giusto sostentamento

Il principio del giusto sostentamento afferma che non è opportuno prendere parte a un'attività che sia potenzialmente dannosa per gli altri. Se puoi, servi gli altri, se non puoi, perlomeno astieniti dal fare loro del male. Riflettere sul contributo positivo del tuo lavoro serve a infondere entusiasmo per ciò fai. Ama il tuo lavoro e integralo con le tue passioni, vocazioni, valori. Questo capitolo del libro ti spiega come.

Felicità sul lavoro

Quale è il contributo del lavoro alla felicita? Il lavoro rende felici se in qualche modo contribuisce alla felicita ed è d'aiuto agli altri. Si è felici e si ricava felicità dal lavoro tanto più si riconosce e si attribuisce densità di significato e produttività al lavoro. Ma la felicità non la si raggiunge solo tramite il lavoro. Personalità, interessi, disposizione, contesto sociale influenzano la capacità del lavoro di fornire soddisfazione. Maggiore è la capacità di riconoscere le opportunità nelle difficoltà e trovare soddisfazione nelle sfide, maggiore è la soddisfazione che si trae dal lavoro. Tutti gli aspetti della vita sono collegati tra loro, i vari fattori, valori, atteggiamenti, lo stato emotivo possono egualmente contribuire. da una parte. al senso di appagamento sul lavoro, dall'altra. alla soddisfazione e alla felicità nella vita.

Più riduciamo la distanza fra chi siamo e cosa facciamo e più il nostro lavoro sembrerà facile e ci renderà felici.

Acquista on line il libro
Acquista on line libri del Dalai Lama

continua....

Torna a visitare questa pagina perchè la storia è appena agli inizi. Ti devo raccontare ancora di tantissimi libri e altre risorse che ho sperimentato. Con il tempo aggiungerò nuovi capitoli del mio percorso di crescita.